Visione

La nostra Svizzera, la nostra patria

Progredire insieme: la nostra visione liberale

È indiscutibile che, oggi, la Svizzera rappresenta un vero e proprio modello di successo. Si tratta tuttavia di un traguardo non scontato, frutto di un lungo percorso fatto di grande impegno e di decisioni giuste, che affondano le loro radici nel lontano 1848 - al tempo dei nostri padri fondatori liberali - e che proseguono fino ad arrivare ai giorni nostri. La Svizzera è la patria di cittadini disposti ad assumersi le proprie responsabilità, sia per loro stessi, sia per l’intera comunità: persone determinate a essere artefici consapevoli del loro destino, attraverso il lavoro e valori quali il rispetto e l’impegno. La Svizzera è la nostra patria ed è proprio a noi come partito - come uomini e donne liberali radicali e come intero Paese - che spetta il grande compito di garantire il futuro di questo straordinario modello di successo. Solo così, infatti, saremo in grado di forgiare attivamente il futuro della Svizzera, di preservare e continuare a far crescere le grandi conquiste del nostro passato.

In Svizzera ogni singola persona è responsabile sia di se stessa, sia dell’intera comunità ed è proprio questa responsabilità che ci consente di supportare e di non abbandonare  anche i soggetti socialmente più deboli. Si tratta di un impegno che si traduce in lotta per la nostra libertà, rispetto per la proprietà altrui e per gli interessi della collettività. Questa Svizzera liberale è la nostra patria, una patria che si contraddistingue per la sua grande ricchezza e varietà e che costituisce il principio fondamentale alla base del nostro sviluppo a livello di società:

  • È in grado di conciliare il progresso con la sua storia e la sua tradizione: infatti, solo chi ha radici solide può guardare al futuro senza timori.
  • È solidamente radicata nelle sue realtà più locali e ci permette quindi di pensare e agire in termini globali. È grazie a questa preziosa dualità che potremo conservare anche in futuro la nostra autonomia in un mondo sempre più interconnesso.
  • Continua a forgiare la nostra identità nazionale, in una dimensione sfaccettata e cangiante. E in qualità di «Willensnation», ovvero di nazione fondata sulla volontà, possiamo scegliere di essere gli artefici consapevoli del nostro futuro.

I nostri valori liberali radicali

Questo concetto di patria rappresenta il pilastro alla base della nostra concezione della Svizzera, che si fonda sui valori liberali della libertà, della coesione e del progresso.

  • Libertà indica la piena autodeterminazione nell’organizzazione della nostra vita; tuttavia, la libertà non è illimitata, ma presuppone che ognuno di noi si assuma la responsabilità sia delle proprie azioni che dell’intera comunità.
  • La coesione è invece l’elemento collante della Svizzera, dal momento che collega fra di loro le varie culture, le lingue e le regioni: il senso civile si fonda su un concetto di solidarietà concreta e sull’assolvimento dei propri doveri secondo il «sistema di milizia». Principi che trovano la loro espressione nell’impegno volontario all’interno della propria famiglia, a livello di vicinato, di comune, di associazione o nella politica.
  • Il progresso rappresenta infine la chiave del benessere del presente e del futuro: non i divieti, bensì le innovazioni e il progresso tecnico ci consentono di procedere e di progredire.

I nostri obiettivi

Per permetterci di progredire come Paese, nazione e società, per riuscire a essere i veri artefici del nostro futuro, per poter mantenere intatta la nostra autonomia e decidere sempre in modo consapevole delle nostre vite, portiamo avanti un’idea di sviluppo della Svizzera che si basa sulla realizzazione di questi sette obiettivi:

1. Una società multiforme e sfaccettata che condivida valori comuni

  • Creare all’interno della società una varietà e un’eterogeneità in grado di favorire l’equilibrio sociale.
  • Stipulare un patto generazionale stabile e offrire soluzioni flessibili che spazino dalla previdenza per la vecchiaia al sistema sanitario e assistenziale. Fino ad arrivare alla creazione di modelli occupazionali individuali.
  • Favorire una migrazione qualificata, che rispetti sia i nostri valori, sia il nostro ordinamento giuridico e che contribuisca attivamente al nostro benessere.

2. Realizzare concretamente un modello di solidarietà che non lasci indietro nessuno

  • Abbinare la libertà e la responsabilità personale all’insieme di tutte le possibilità disponibili.
  • Incentivare un impegno volontario a favore della comunità e realizzare un efficace progetto di compensazione sociale rivolto ai più deboli.
  • Portare avanti una tradizione di tutela umanitaria che ha sempre contraddistinto la Svizzera, offrendo protezione alle vittime di persecuzioni.

3. Condizioni quadro economiche che offrono, e non impediscono, nuove possibilità

  • Realizzare condizioni quadro normative e fiscali vantaggiose, oltre ad infrastrutture efficienti, orientate alla creazione di un ordine economico liberale che premi il rendimento.
  • Sviluppare un tipo di economia che sfrutti le libertà a sua disposizione in modo responsabile e sostenibile, che eviti la necessità di controllo da parte dello Stato.
  • Proporre un’economia sociale di mercato e una libera concorrenza come alternativa a un’organizzazione basata sulla ridistribuzione.

4. Un utilizzo sostenibile ed efficiente dello spazio e delle risorse naturali

  • Allontanarsi da un rigido proibizionismo per orientarsi verso una politica ambientale ed energetica previdente e sostenibile.
  • Tutelare la biodiversità, incentivare una gestione costruttiva del nostro ambiente e offrire condizioni che favoriscano un’agricoltura di tipo imprenditoriale.
  • Incentivare una politica sostenibile delle infrastrutture attraverso una maggiore densificazione degli spazi abitativi già utilizzati e un miglior coordinamento in termini di pianificazione territoriale e di politica della mobilità.

5. Una Svizzera forte, capace di affermarsi

  • Promuovere un politica di sicurezza a 360° basata su un esercito competente e impegnato nel contrasto di tutte le attuali minacce, a qualsiasi livello (inclusi i cyber attacchi).
  • Promuovere l’efficienza delle istituzioni anche in situazioni di crisi.
  • Portare avanti in modo risolutivo la lotta alla criminalità e perseguire i reati attraverso procedure efficienti con conseguente applicazione delle pene.

6. Digitalizzazione e progresso al servizio delle persone

  • Promuovere la digitalizzazione come opportunità di innovazione e di progresso in grado di creare nuovi posti di lavoro.
  • Incentivare una formazione orientata ai risultati nell’ambito di un percorso di apprendimento che accompagni le persone nell’intero arco della loro vita, consentendo loro di plasmare il proprio futuro. Promuovere l’economia in termini di valido supporto al sistema educativo e al settore della ricerca.
  • Creare modelli di durata del lavoro e strutture di lavoro flessibili al passo con i tempi e favorire una migliore conciliazione tra famiglia e lavoro.

7. Politica degli interessi autonoma e interconnessa

  • La politica estera rappresenta una politica d’interessi volta alla salvaguardia del benessere e della sicurezza.
  • Assicurare l’accesso ai mercati globali e permettere lo scambio economico attraverso i nostri confini.
  • Rafforzare il ruolo della Svizzera e sfruttare in modo intelligente la sua neutralità e sovranità.

La nostra concezione di Stato

Il ruolo dello Stato:

  1. Al centro di tutto ci sono le persone: la politica e l’amministrazione devono essere al servizio della popolazione. I cittadini hanno sempre diritto a esprimere l’ultima parola ricorrendo agli strumenti del referendum e delle iniziative popolari.
  2. Principio di sussidiarietà: ogni livello dello Stato si occupa soltanto di quei compiti che il livello direttamente inferiore non è in grado di svolgere. In linea di massima, le competenze per lo svolgimento dei compiti e per il loro finanziamento si sviluppano all’interno dello stesso livello. Un intervento dello Stato è ammesso soltanto qualora i singoli privati, le famiglie o la comunità non siano in grado di gestire autonomamente una determinata situazione.
  3. Lo Stato concentra la sua attività esclusivamente sui compiti principali, ovvero regola i principi fondamentali, rinunciando a un’eccessiva regolamentazione dei vari ambiti. Lo Stato ricorre con moderazione all’applicazione di mezzi (fiscali) e la sua struttura risulta solida, ma al contempo snella.

Avanti insieme, progrediamo insieme!

Siamo l’unico partito in Svizzera in grado di offrire al Paese un progetto positivo e costruttivo, non basato sulla paura, ma orientato con fiducia e ottimismo al futuro. La Svizzera siamo noi e così intendiamo progredire. Solo insieme potremo garantire anche alle future generazioni il privilegio di vivere in un Paese stabile e orientato al successo. In poche parole: una Svizzera umana, una Svizzera intelligente, una Svizzera coraggiosa, una Svizzera sicura, una Svizzera all’avanguardia. Noi siamo il partito che ha reso grande questo Paese e che ha avuto il privilegio di creare e sviluppare tutte le sue principali istituzioni. Tutto ciò è stato possibile solo continuando a guardare al futuro e portando avanti strenuamente un impegno costante e coerente orientato al nostro Paese e al suo progresso.

Il futuro ci offre una grande opportunità! Sfruttiamola insieme e realizziamo così la nostra idea di futuro liberale radicale per il bene della Svizzera! Perché solo insieme possiamo progredire.